Adozioni a distanza:
grazie Raffaella Carrà

Sabato sera, dalle 21, 00 su Rai Uno si parla di AMORE, la nuova trasmissione di Raffaella Carrà dedicata al sostegno a distanza, e si parla anche di AVSI.

Nella serata del 1 aprile, ospite in studio il cantante Antonello Venditti, di ritorno da un viaggio in Sierra Leone per conoscere i bambini sostenuti a distanza da AVSI e per vedere i progetti in corso (dall’opera del missionario Padre Berton che accoglie ex ragazzi soldato alla nuova scuola costruita nella periferia della capitale Freetown…).

Si è parlato anche di Brasile, e più precisamente di Salvador de Bahia, dove AVSI è presente da molti anni con un importante progetto di urbanizzazione contro la povertà a favore di oltre 135mila persone. 

La Raffa della Tv torna ad animare il sabato sera di Rai 1 con Amore. Un nuovo programma dedicato al sostegno a distanza a favore di bambini e ragazzi poveri del mondo, realizzato con la collaborazione di AVSI e altre 14 associazioni, in onda da sabato 25 marzo per 10 puntate dalle ore 21.

Sarà una miscela di spettacolo e momenti di tenerezza - dice Raffaella - con tanti ospiti e molti vip, che verranno spediti in giro per il mondo per conoscere i bambini già adottati a distanza da sostenitori italiani. In ogni puntata verranno proposte le testimonianze filmate dalle troupe Rai inviate in giro per il mondo, come Sierra Leone, Brasile, India... «Dopo una lunga carriera si sente il bisogno di occuparsi di chi ha avuto meno fortuna di noi – afferma la Carrà - E poi ho una serenità dentro che nasce dai viaggi che ho fatto in giro per il mondo, dalle realtà che ho visto, dopo i concerti in Sudamerica, nelle favelas dove medici e volontari si impegnano con uno slancio straordinario che è giusto far conoscere: credo che sia da servizio pubblico un programma che dà onore a chi lavora in questo campo. E pazienza se faccio un po’ meno di ascolti: nella mia esperienza un po’ anarchica ho sempre rischiato molto, stavolta rischio del tutto».

Attraverso un centralino (numero 163200) i personaggi ospiti in trasmissione raccoglieranno dai telespettatori le promesse di sostegno a distanza (con una quota speciale concordata appositamente con la Carrà di 25 euro al mese: 300 all’anno), e anche nello studio dell'Auditorium Rai del Foro Italico sarà possibile fare la stessa cosa apponendo una firma sul libro dell'Amore.

Le organizzazioni come AVSI coinvolte nel progetto e selezionate dal Segretariato Sociale della Rai, provvederanno poi a richiamare coloro che hanno lasciato il proprio numero telefonico per la sottoscrizione del sostegno a distanza, fornendo tutte le informazioni necessarie.

«Con il programma Amore non voglio pietà, né buonismo. Non parole, ma fatti – continua Raffaella - Ho avuto una splendida carriera, non devo dimostrare più nulla, se mi rimetto in pista è per qualcosa che valga davvero. La gioia che sprizza dagli occhi di questi bambini quando vengono aiutati dimostra che l'infanzia è tutta uguale, non la puoi tradire. Il mio sogno è che il pubblico viva la stessa emozione e la stessa gioia che io provo ogni volta che penso ai miei 7 bambini che sostengo a distanza».

Fai anche tu come Raffaella Carrà!!

Questo è il posto per te! In pochi click potrai - tramite le adozioni a distanza -  adottare un bambino in oltre 36 paesi ... e conoscerlo tra qualche settimana.

Sta solo aspettando il tuo piccolo gesto di solidarietà!

Scorri queste pagine per capire di più .. se poi decidi in altro modo ti siamo grati per aver visitato la nostra opera! 

Un avvenimento - un incontro unico! Al momento dell’adesione il sostenitore riceve la documentazione iniziale sul bambino e sull’ambiente in cui vive. Il bambino sostenuto ha cioè da subito un volto e un nome preciso. In qualche modo, possiamo dire che avviene un incontro!

        

Gli interventi di adozione  a distanza sono coordinati sul posto direttamente dagli operatori di AVSI o in collaborazione con realtà locali, associazioni, congregazioni, persone di riferimento, serie e affidabili.

 

La qualità dell’intervento è data principalmente dalla responsabilità di chi opera sul posto, individua i bisogni e gestisce gli aiuti.

 

Un sostegno affinché il bambino possa frequentare un centro di accoglienza in cui gli vengano forniti pasti, possa beneficiare di cure igieniche e mediche, attività didattiche e ricreative, può essere più efficace di un sostegno consegnato alla famiglia, se questa si trova in condizioni problematiche o se non si è in grado di verificarne l’effettiva destinazione.

Con simpatia 
Gli amici di EDUS  - Educazione e Sviluppo

 

Adozioni a distanza dove? - in oltre 36 paesi

Adozioni a distanza in Albania  Adozioni a distanza in Angola    Adozioni a distanza Argentina   Adozioni a distanza Bosnia   Adozioni a distanza Brasile   Adozioni a distanza in Burundi   Adozioni a distanza in Colombia    Adozioni a distanza in Cile   Adozioni a distanza in Congo   Adozioni a distanza in Croazia   Adozioni a distanza in Equador  Adozioni a distanza nelle Filppine   Adozioni a distanza in Giordania   Adozioni a distanza ad Haiti   Adozioni a distanza in Kazakhstan   Adozioni a distanza in Kenya  Adozioni a distanza in Kossovo   Adozioni a distanza in Libano   Adozioni a distanza in Lituania   Adozioni a distanza in Messico   Adozioni a distanza in Mozambico  Adozioni a distanza in Nigeria   Adozioni a distanza in Palestina   Adozioni a distanza in Perù   Adozioni a distanza in Polonia   Adozioni a distanza in Romania   Adozioni a distanza in Russia   Adozioni a distanza in Rwanda   Adozioni a distanza in Sierra L.    Adozioni a distanza in Sudan    Adozioni a distanza in Sud est asiatico Adozioni a distanza in Uganda   Adozioni a distanza in Venezuela
 


Ecco alcuni approfondimenti che ti suggeriamo di visitare sul nostro sito

Testimonianza: Mattia e Paola di Trento visitano in Messico il bambino adottato a distanza dall'Italia!

Adozione a distanza: tutti i paesi!
In questa sezione potrai conoscere da vicino i paese dove siamo presenti con il progetto adozioni  a distanza, alcune storie dei bambini e delle loro famiglie, cosa significa educazione, ecc.

Risposte alle domande più frequenti (FAQ)
Se vuoi approfondire ulteriormente come funzionano le adozioni a distanza con la nostra organizzazione visita questa sezione dover troverai le domande e le risposte più frequenti.

Festa dell'adozione a distanza dei bimbi della IIIB
Nell’anno scolastico 2001-2002 la classe seconda B di Lavis, ha iniziato un progetto di adozione a distanza in collaborazione con l’Associazione Volontari per il Servizio Internazionale ...

 

 

Clicca qui se vuoi passare subito all'adozione a distanza on line

 

Un semplice gesto che può cambiare concretamente
il futuro di una persona. Un’amicizia dell’altro mondo.

COSA E'  È una forma di solidarietà, un contributo economico stabile e continuativo destinato ad un bambino ben preciso, alla sua famiglia, alla sua comunità.

L'IMPEGNO La quota annuale è di 312 euro, l'impegno minimo è di un anno, il versamento può essere trimestrale, semestrale o annuale. Si rinnova tacitamente salvo disdetta.

COSA SI RICEVE All’adesione una scheda anagrafica del bambino, una fotografia, la presentazione del progetto. Ulteriori notizie due volte all'anno.

IL PRINCIPIO BASE Insieme agli aiuti materiali, la presenza di adulti che accompagnano il bambino nel suo percorso educativo.

 

 

  Testimonianze    Mostre Edus    Convegni Edus   I nostri link     Link amici Link sostenitori

 Servizio Civile  Firma il libro degli ospiti Demo Dynamic HTML: esempio pratico Tra i tuoi preferiti! Cosa dicono i nostri visitatori

 

  Guida al sito

 

EDUS - Educazione e Sviluppo Via dei Mille 47 - 38122 Trento CF 96029230222l   Mail  Tel +39 0461 407020 - Fax +39 0461-407024
Per informazioni telefoniche sulle adozioni a distanza +39 0547/360811

Contribuisci alla nostra opera (donazioni in denaro, le nostre banche, dona on line,etc): Scopri come!

 

Ultimo aggiornamento del sito effettuato  il: 06 giugno, 2013  
Trattamento dei dati - Privacy Disclaimer